Albero Rosso Scultura Arte Ceramica Gino Marotta

830,00

Opera originale di Gino Marotta, Maiolica su refrattario realizzata nel 2011, 24 esemplari, cm h 30x29x10.

Consegna prevista tra 22-09-2021 e 24-09-2021
SKU mastrogiorgio037 Categorie: , Vetrina: Prodotto da:
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on telegram

Descrizione

E’ uno dei più noti artisti italiani in campo internazionale.
A lui, come a pochissimi grandi artisti del XX secolo, è toccato l’onore di esporre al Louvre, nel 1969, un ciclo rappresentativo di sue opere.
Ha partecipato a grandi esposizioni internazionali di interesse storico, portando il suo lavoro, il suo nome e quello dell’Italia nei più grandi Musei del mondo, da Copenaghen a Tokio, Atene, Il Cairo, Dusseldorf, Berlino, Dortmund, Amburgo, Bruxelles, Anversa, Madrid, Siviglia, Londra, Ginevra, Zagabria, Belgrado, al Museum of Modern Art di New York, alla IX Biennale Internazionale di San Paolo del Brasile, alle Esposizioni Universali di Montreal, Siviglia e Hannover.
Nel 1984 è stato invitato a partecipare con una Sala personale alla XLI Biennale Internazionale d’Arte di Venezia, dove ha esposto “Le Rovine dell’Isola di Altilia”, un’opera-ambiente di grandi dimensioni.
A Milano è presente con numerose mostre di rilievo come la grande Antologica alla Rotonda della Besana nel 1973 e l’ormai mitica esposizione “Contatto-Arte-Città”, il primo e più significativo esempio di proposte per l’arredo urbano, alla quale su invito della Triennale di Milano parteciparono, con Gino Marotta, De Chirico, Burri, Arman, Matta, nel Parco del Palazzo dell’Arte.
A Roma non è mai mancato alle grandi mostre organizzate dopo gli anni Cinquanta sia al Palazzo delle Esposizioni che alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna.
Da ricordare le varie Quadriennali d’Arte, la “Vitalità del Negativo”, “L’Arte Italiana degli anni ‘60” e, più recentemente, la grande mostra personale “Metacrilati” al Complesso del Vittoriano a Roma.
E’ rappresentato nella Collezione “Artisti Italiani del XX secolo alla Farnesina” del Ministero degli Affari Esteri.
Le sue opere di pittura e scultura sono conservate nei più prestigiosi Musei, Istituti Bancari, Collezioni private in Italia e all’Estero.
Del suo lavoro e del suo pensiero artistico si sono occupati i più importanti critici d’Arte italiani e stranieri.
Fa parte della Commissione Artistica Permanente presso il Ministero del Tesoro, in seno alla quale ha partecipato alla scelta delle immagini che figurano sull’Euro.
Gli sono stati conferiti importanti premi per la scultura, la pittura, il design e il teatro.
il cinema e il teatro d’avanguardia lo hanno visto impegnato in numerose imprese come il film “Salomè“, la scenografia teatrale di “Nostra Signora dei Turchi” (1972) e, oltre un decennio più tardi, le scene e i costumi di “Hommelette for Hamlet” di Carmelo Bene, che gli hanno fatto meritare nel 1988 il premio Ubu per la migliore scenografia.E’ accademico dell’Accademia Medicea delle Arti del Disegno di Firenze e della prestigiosa Accademia Nazionale di San Luca di Roma.
Amico di poeti come Ungaretti e Cardarelli, ha realizzato preziosi libri con Emilio Villa, Giorgio Soavi e Antonio Delfini 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Albero Rosso Scultura Arte Ceramica Gino Marotta”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La Mastro Giorgio

La Mastro Giorgio è una tra le fabbriche di oggetti in ceramica tradizionale più antiche e prestigiose dell’Umbria, dagli inizi del ‘900 Marsilio Biagioli diventa protagonista della produzione di piatti, vasi, anfore ed altri prodotti in ceramica tradizionale tirati al tornio, con tecniche decorative e di cottura, anche a lustro, completamente eseguite a mano con l'esperienza artigianale tramandata negli anni.
I decori tradizionali hanno avuto momenti significativi sino dagli anni ’40 grazie al tipico disegno fiorato Gubbio con patinatura a freddo, decoro che si articola in una composizione di fiori e foglie su tralci e arabeschi di derivazione orientale.
Negli anni ’50, dopo gli eventi bellici, rinasce a Gubbio la nuova fabbrica denominata La Mastro Giorgio e la produzione si arricchisce di decori rinascimentali e barocchi con l’introduzione di fondi blu, verde ramina e nero.
Dagli anni ’60 si introducono forme sagomate sviluppando la tecnica di colaggio, le decorazioni si allargano a soggetti storici e mitologici con draghi e grifoni, ghirlande e ceste, con rivisitazione storica di immagini dal Cinquecento al Neoclassico.
Dal 1980 La Mastro Giorgio produce pannelli, vasi, anfore e piatti in stile Naif, Liberty e Contemporaneo con soggetti mitologici e di vita quotidiana, e realizza una linea di opere in ceramica artistica con la collaborazione di alcuni importanti artisti come: Trubbiani, Nespolo, Brindisi, Schifano, Minguzzi, Monachesi, ed altri.
Nello stesso periodo le produzioni si arricchiscono di oggetti per uso domestico e per l’arredo di spazzi esterni.
Oggi la produzione di ceramiche tradizionali La Mastro Giorgio è conosciuta e apprezzata nel mondo per la qualità e la preziosità estetica, la fabbrica è considerata un punto di riferimento delle ceramiche tradizionali umbre.

Informazioni aggiuntive

Byndee Personal Shopper

Byndee Luxury Marketplace ti mette a disposizione un Personal Shopper che ti seguira in ogni tua scelta di acquisto, consigliandoti i prodotti per le tue specifiche esigenze e richieste.

Albero Rosso Scultura Arte Ceramica Gino Marotta

Se hai bisogno di maggiori informazioni su questo articolo scrivici qui.

Prodotti in Evidenza

Il Blog di Byndee

X