Piatto da Parete Nero Arte Ceramica Teodosio Magnozzi

830,00

Opera originale di Teodosio Magnoni, realizzata nel 1987,ceramica a smalto nero e metallico, dimensioni 33×36 cm

Add to Wishlist
Add to Wishlist
SKU mastrogiorgio028 Category Prodotto da
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp

Description

Teodosio Magnoni, nasce a Offanengo (Cremona) nel 1934. Studia pittura all’Accademia d’arte Carrara di Bergamo e mosaico alla Scuola di Ravenna. Nel 1959, dopo lunghi soggiorni in Svizzera, Spagna e Svezia, è a Roma dove frequenta intensamente le avanguardie artistiche. All’inizio degli anni Settanta attua una ricerca mirata a porre in rilievo non l’occupazione ma lo svuotamento dello spazio. è in questa fase della sua ricerca che avviene il passaggio dalla pittura alla scultura. Da allora si impegna nell’elaborazione teorica e nella realizzazione empirica del concetto di trasformazione dello spazio in luogo e della scultura come luogo in sé, accanto a una intensa riflessione sul vuoto significante. L’esperienza artistica di Teodosio Magnoni attraversa due campi dell’arte che in epoca contemporanea hanno avuto più occasioni di contaminarsi e mescolarsi: la pittura e la scultura. L’artista, pittore informale fino a quel momento e come tale ancora alla ricerca di una propria identità, è colpito non tanto dal cinetismo degli oggetti e degli ambienti che vi sono esposti, quanto dal coinvolgimento spaziale che quel movimento comporta. L’opera d’arte è improvvisamente uscita dalla bidimensionalità dei supporti tradizionali e ha cominciato ad esplorare lo spazio che la circonda, coinvolgendolo in una dimensione quasi sospesa a metà strada tra pittura e scultura, tra immagine e corpo. Nel 1954 partecipa al Premio Dalmine. La prima personale è del 1965 alla galleria La Salita a Roma. Partecipa alla Biennale di Venezia (1976, 1978), alla mostra al Karl Ernst Osthaus Museum di Hagen (1978), alla Quadriennale di Roma (1986). Tiene antologiche al Palazzo dei Consoli di Gubbio (1987), nella città di Venzone (1992), al Centro per l’arte contemporanea di Umbertide (1996), alla Galleria Comunale d’arte di Cesena (2001). Ha realizzato sculture di grandi dimensioni per il Palazzo della FAO a Roma (1999), per il Museo d’arte contemporanea di Maglione (Torino, 1999), per la Casa Circondariale, Rossano Calabro (2002) per l’aeroporto di Fiumicino (2003), per la Caserma della Guardia di Finanza di Campobasso, per la Galleria Giovanni XXIII di Roma (2007), a Brufa (Perugia), per il Museo Albornoz di Spoleto. Dal 1985 vive e lavora a Sutri e Viterbo. È membro dell’Accademia Nazionale di San Luca.

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Piatto da Parete Nero Arte Ceramica Teodosio Magnozzi”

Your email address will not be published. Required fields are marked *

La Mastro Giorgio

La Mastro Giorgio è una tra le fabbriche di oggetti in ceramica tradizionale più antiche e prestigiose dell’Umbria, dagli inizi del ‘900 Marsilio Biagioli diventa protagonista della produzione di piatti, vasi, anfore ed altri prodotti in ceramica tradizionale tirati al tornio, con tecniche decorative e di cottura, anche a lustro, completamente eseguite a mano con l'esperienza artigianale tramandata negli anni.
I decori tradizionali hanno avuto momenti significativi sino dagli anni ’40 grazie al tipico disegno fiorato Gubbio con patinatura a freddo, decoro che si articola in una composizione di fiori e foglie su tralci e arabeschi di derivazione orientale.
Negli anni ’50, dopo gli eventi bellici, rinasce a Gubbio la nuova fabbrica denominata La Mastro Giorgio e la produzione si arricchisce di decori rinascimentali e barocchi con l’introduzione di fondi blu, verde ramina e nero.
Dagli anni ’60 si introducono forme sagomate sviluppando la tecnica di colaggio, le decorazioni si allargano a soggetti storici e mitologici con draghi e grifoni, ghirlande e ceste, con rivisitazione storica di immagini dal Cinquecento al Neoclassico.
Dal 1980 La Mastro Giorgio produce pannelli, vasi, anfore e piatti in stile Naif, Liberty e Contemporaneo con soggetti mitologici e di vita quotidiana, e realizza una linea di opere in ceramica artistica con la collaborazione di alcuni importanti artisti come: Trubbiani, Nespolo, Brindisi, Schifano, Minguzzi, Monachesi, ed altri.
Nello stesso periodo le produzioni si arricchiscono di oggetti per uso domestico e per l’arredo di spazzi esterni.
Oggi la produzione di ceramiche tradizionali La Mastro Giorgio è conosciuta e apprezzata nel mondo per la qualità e la preziosità estetica, la fabbrica è considerata un punto di riferimento delle ceramiche tradizionali umbre.

IL BLOG DI BYNDEE