Segni Rosso Lastra da Parete Arte Ceramica Oscar Piattella

830,00

Opera originale realizzata da Oscar Piattella in un unico esemplare, Lastra in refrattario in ceramica con lustri oro e madreperla a terzo fuoco, realizzate nel 2014, dimensioni cm 40×40

Add to Wishlist
Add to Wishlist
SKU mastrogiorgio029 Category Prodotto da
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp

Description

Oscar Piattella nasce a Pesaro nel 1932.Nel 1957 si trasferisce a Cantiano in provincia di Pesaro dove vive e lavora.Dopo una breve esperienza figurativa degli anni giovanili volge i suoi interessi verso il movimento informale sviluppando subito un linguaggio autonomo, tanto che nel ’58 Franco Russoli, direttore della Pinacoteca di Brera ed uno degli esperti più autorevoli della critica militante italiana gli organizza una personale alla Galleria dell’Ariete a Milano dove entra in rapporti con gli artisti Dorazio, Fontana, Castellani, Andrea Cascella, Nigro, Tancredi, Dangelo, Sotsass, Mulas ed altri. Inoltre frequenta Nanni Valentini, Arnaldo Pomodoro, Pino Spagnulo, Walter Valentini, Vangi, Sguanci, Mattiacci, Claudio Olivieri, Paolo Schiavocampo, Albert Diatò ecc…Da quegli anni si susseguono una serie di personali nelle principali gallerie italiane ed estere, pubbliche e private con saggi dei più importanti critici italiani. Fra le ultime mostre si ricordano una decina di personali nella Galleria Arlette Gimaray a Parigi, le due personali nella International Gallery di Taichung ( Taiwan) e la grande mostra che la sua città gli dedica nel 2002 il cui comitato scientifico era composto dal poeta Yves Bonnefoy, dallo storico dell’arte Andrea Emiliani, dal critico d’arte Fabrizio D’Amico e dal sovrintendente delle marche Francesco Scoppola. Da alcuni anni volge i suoi interessi verso la produzione di maioliche d’autore presso la ditta Ceramiche Biagioli e alla poesia stabilendo rapporti di lavoro con importanti poeti: di Anna Buoninsegni illustra il libro di poesie “Itinera”; realizza una plaquette con Mario Luzi; realizza per le Edizioni Unaluna un’antologia sull’azzurro con un saggio di Bonnefoy; sempre con Bonnefoy per le Edizioni del Bradipo realizza il volume “La Maison Natale”, prefato e tradotto da Fabio Scotto con sei tavole originali; il poeta Gianni D’Elia nel catalogo della mostra “ Sentire la materia” gli dedica un saggio ed una poesia e insieme realizzano “L’amore delle cose” per le Edizioni Una luna, libro d’arte con tredici tavole originali; con il poeta Fabio Scotto per le Edizioni “L’Attentive”e tradotto da Bernard Noel realizza il libro fatto interamente a mano “Il volto ignoto” con due pastelli ed alcuni altri interventi.

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Segni Rosso Lastra da Parete Arte Ceramica Oscar Piattella”

Your email address will not be published. Required fields are marked *

La Mastro Giorgio

La Mastro Giorgio è una tra le fabbriche di oggetti in ceramica tradizionale più antiche e prestigiose dell’Umbria, dagli inizi del ‘900 Marsilio Biagioli diventa protagonista della produzione di piatti, vasi, anfore ed altri prodotti in ceramica tradizionale tirati al tornio, con tecniche decorative e di cottura, anche a lustro, completamente eseguite a mano con l'esperienza artigianale tramandata negli anni.
I decori tradizionali hanno avuto momenti significativi sino dagli anni ’40 grazie al tipico disegno fiorato Gubbio con patinatura a freddo, decoro che si articola in una composizione di fiori e foglie su tralci e arabeschi di derivazione orientale.
Negli anni ’50, dopo gli eventi bellici, rinasce a Gubbio la nuova fabbrica denominata La Mastro Giorgio e la produzione si arricchisce di decori rinascimentali e barocchi con l’introduzione di fondi blu, verde ramina e nero.
Dagli anni ’60 si introducono forme sagomate sviluppando la tecnica di colaggio, le decorazioni si allargano a soggetti storici e mitologici con draghi e grifoni, ghirlande e ceste, con rivisitazione storica di immagini dal Cinquecento al Neoclassico.
Dal 1980 La Mastro Giorgio produce pannelli, vasi, anfore e piatti in stile Naif, Liberty e Contemporaneo con soggetti mitologici e di vita quotidiana, e realizza una linea di opere in ceramica artistica con la collaborazione di alcuni importanti artisti come: Trubbiani, Nespolo, Brindisi, Schifano, Minguzzi, Monachesi, ed altri.
Nello stesso periodo le produzioni si arricchiscono di oggetti per uso domestico e per l’arredo di spazzi esterni.
Oggi la produzione di ceramiche tradizionali La Mastro Giorgio è conosciuta e apprezzata nel mondo per la qualità e la preziosità estetica, la fabbrica è considerata un punto di riferimento delle ceramiche tradizionali umbre.

IL BLOG DI BYNDEE